invecchiamento-della-pelle

Invecchiamento cutaneo: cronologia e fattori esterni

L’invecchiamento cutaneo è la massima espressione di questo processo inesorabile che interessa tutti gli organi e tessuti: l’invecchiamento.

invecchiamento cutaneo
La pelle è un prezioso e grande organo a cui sono associate importanti funzioni di barriera, protezione verso gli agenti patogeni ed aggressivi esterni, funzioni immunitarie, di senso (tattilo-percettive), ma è anche un prezioso patrimonio di salute e bellezza.
Quando si parla di invecchiamento cutaneo, bisogna distinguere tra due momenti fondamentali:

Cronoinvecchiamento: legato cioè allo scorrere inesorabile del tempo;

Fotoinvecchiamento: indotto dall’esposizione ai raggi UV detto anche photo-aging.

L’invecchiamento cronologico si manifesta con piccole rughe sottili presenti sulla cute, determinate da una “aridità cellulare”,l’atrofilia.
Nell’invecchiamento fotoindotto,invece, la cute appare spessa,con presenza di grosse e profonde rughe;si crea un disordine cellulare con trasformazione verso la displasia,le precancerosi fino a forme tumorali vere e proprie.

Come appare la pelle?

In questo tipo di invecchiamento la cute appare anelastica,iniziano a comparire macchie,la pelle appare più sottile e le strutture sottostanti, fibre elastiche e fibre collagene, responsabili della elasticità e della compattezza, iniziano a ridursi in maniera significativa perdendo così la loro architettura con disgregazione generale del derma. Viene a mancare anche la giusta quantità di acido ialuronico e di altre molecole capaci di trattenere acqua con quindi maggiore disidratazione della pelle anche negli strati più profondi.
L’effetto dei raggi ultravioletti sulle cellule della pelle,si accumula progressivamente già a partire dalle esposizioni durante l’età infantile e soprattutto si evidenziano a carico di viso, mani, decolleté, braccia.

Fattori determinanti…

Molti sono i fattori che determinano l’invecchiamento cutaneo, ma quelli correlati ai movimenti del viso, alle posizioni assunte quando si dorme ed alle esposizioni ad agenti esterni, possono essere controllati e prevenuti adottando alcune misure particolari, tra queste, oltre stile di vita, riduzione del fumo, corretta alimentazione, vanno certamente ricordate l’idratazione quotidiana e costante con prodotti dermocosmetici appositamente formulati e l’assunzione anche di integratori che aiutano a proteggere le cellule dai danni ossidativi provocati dalla eccessiva esposizione solare.

Ti  è piaciuto il nostro articolo? Scrivici un commento o una mail per chiederci dei consigli utili e visita la nostra sezione e-commerce per scegliere i prodotti più adatti a te.

 

Condividi questo messaggio!

A proposito dell'Autore: Nadia Russo

Laurea in medicina e chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II (1997); Specialista in
dermatologia e venereologia e esperta in laser terapia in ambito dermatologico. Responsabile sanitario del poliambulatorio ACISMOM – ordine di malta dal 2010. Presidente della SILD società italiana di laser in dermatologia dal 2013.

0 Commenti

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.